I gatti hanno i superpoteri, ecco tutti i fenomeni che sono in grado di percepire e che agli umani sfuggono!

Che i gatti siano degli animali magici lo sanno tutti, o almeno tutti coloro che vivono a stretto contatto con loro e che li amano, ma che avessero dei veri e propri super poteri....Leggi qui :)

I superpoteri dei gatti che noi umano non sospettiamo neanche

I superpoteri dei gatti che noi umano non sospettiamo neanche

Anticamente, gli Egizi credevano che i gatti potessero vedere gli spiriti dei morti. In effetti, chiunque abbia un gatto in casa avrà notato che ogni tanto, nel mezzo di un pisolo, i gatti qualche volta alzano lo sguardo, oppure ringhino o soffino furiosamente, verso il vuoto. Fantasie del felino, sogni ad occhi aperti?

Non proprio. La capacità che i gatti vedano un particolare fenomeno, cioé quello detto " Orbs ", le sfere che appaiono nelle fotografie realizzate con le macchine digitali o con le pellicole più sensibili, è facilmente dimostrabile. Esistono varie foto che mostrano il gatto osservare con curiosità e interesse in direzione delle sfere Orbs, sfere ovviamente invisibili all'occhio umano.

Di cosa si tratta? Se gli Orbs fossero semplicemente dovuti al pulviscolo, semplice polvere, come sostengono gli scienziati, allora perché i gatto ne sono interessati o spaventati? Se viceversa si trattasse di entità diverse, non necessariamente spiritiche ma anche solo energetiche, allora la speciale capacità dei gatti di percepire vibrazioni e frequenze ignote all’uomo potrebbe spiegarsi in termini scientifici.

La particolare sensibilità sensoriale dei gatti consentirebbe loro di vedere oggetti e fenomeni che i sensi umani, non sufficientemente sviluppati, non riescono a percepire. Questo spiegherebbe anche una serie di abilità specifiche del gatto, come la sua empatia. Chi vive con un gatto avrà avuto modo di osservare che quando non stiamo, bene, siamo tristi o stanchi, il gatto lo senta subito e cerchi di trasmettere energia positiva all'umano in difficoltà.


Infatti, da un lato, occorre considerare i gatti ( e tutti gli animali in generale) come esseri evoluti, intelligenti e sensibili, forse anche più dell’Uomo, almeno sul piano emotivo. Per tale motivo occorre trattarlo in maniera sempre rispettosa. E dall’altro osservare le sue sfumature e imparare a percepire i mondi sottili, le dimensioni invisibili che ci circondano che non siamo in grado di osservare ma non per questo non esistono.